Versioni alternative: dimensione testo
Istituto Comprensivo Prà, Genova - GEIC83500L
Istituto Comprensivo Prà, Genova - GEIC83500L
mercoledì 08 luglio, 2015
A Silvia Pedemonte e Matteo Bruzzone
Consegnate le Borse di studio della Fondazione PRimA’vera

Dal sito SuPra'tutto www.supratutto.it, riportiamo l'articolo di Luciano Bozzo sulla consegna delle nuove Borse di Studio istituite dalla Fondazione PRimA’vera.

Una volta tanto in Italia è stato premiato il merito. I due migliori studenti delle ultime classi della Scuola Primaria e Secondaria di Pra’ a cui sono andate le due Borse di studio istituite dalla Fondazione PRimA’vera  “sono infatti i due studenti che hanno avuto la media voti più alta nel secondo quadrimestre” ha riconosciuto con soddisfazione la Preside dell’Istituto Comprensivo di Pra’ Ivana Ottonello nel corso della cerimonia di consegna dei due riconoscimenti avvenuta venerdi mattina 3 luglio nella Sala Consiliare del vecchio palazzo del Municipio di Pra’ in Piazza Bignami.  In base a questo semplice criterio sono stati cosi’ premiati i migliori:

- Silvia Pedemonte
 per le classi quinte della scuola Primaria (già Scuola Elementare), 
- Matteo Bruzzone per le classi terze della scuola Secondaria di Primo Grado (già Scuola Media Inferiore).

La consegna della Borsa di Studio a Silvia Pedemonte 

A loro vanno i 500 euro della Borsa di Studio intitolata a Giacomo Parodi e di quella intitolata a Luigina Giorgietti. Insieme alla Borsa di studio ai due ragazzi è stata consegnata anche una pregiata pergamena ricordo, realizzata dalle mani sapienti di Andrea Bruzzone, abile artigiano, uno dei tanti apprezzati talenti professionali che abbiamo a Pra’.
Una pergamena è stata consegnata anche alla Famiglia Parodi che ha reso possibile questa bellissima iniziativa. Giacomo Parodi è stato, insieme alla moglie Luigina il fondatore di FIDRA, la prestigiosa azienda di fabbricazioni idrauliche, di arredi e di accessori per il bagno che giusto un anno fà ha compiuto 50 anni di vita; nata a Pra’ ha avuto per moltissimo tempo la propria sede nel sestiere di Longarello prima di trasferirsi nella più ampia e nuova sede di Multedo. I due figli del fondatore dell’azienda, Andrea e Piero Parodi hanno accolto con entusiasmo la proposta della FondAzione PRimA’vera di finanziare una borsa di studio per premiare i migliori studenti del nostro paese; lo hanno confermato lo stesso Andrea Parodi ed il figlio Giacomo presenti alla cerimonia, rivelando in questo il loro profondo legame con il nostro territorio e sposando in pieno la filosofia della FondAzione volta a costruire la Pra’ Futura partendo dal valorizzare le bellezze ed i tanti talenti che sono presenti nella nostra ex Delegazione.
E quando si parla di futuro non si può naturalmente non pensare alla scuola ed al suo importante compito di formare e crescere i Praini di domani. A questo proposito la Preside Ivana Ottonello ha sottolineato che “la scuola a Pra’ rappresenta un’ottima cosa grazie ad insegnanti molto motivati e grazie agli alunni. Il panorama scolastico praese riesce ad offrire ragazzi impegnati e motivati nello studio che sanno essere anche esempio di solidarietà verso i compagni. Le classi della scuola sono la migliore immagine del futuro. Ci sarebbero diversi altri ragazzi e ragazze che avrebbero meritato un giusto riconoscimento ma il regolamento della Borsa di Studio prevedeva di premiare i risultati oggettivamente migliori e così è stato. Devo anche dire” ha poi aggiunto “che mi è piaciuta molto la sede scelta per la premiazione ovvero la sala del Consiglio del Municipio che, pur lavorando a Pra’ ormai da tanti anni non avevo ancora avuto occasione di vedere e che invece è davvero bella e spero anzi che possa essere utilizzata con maggiore frequenza per occasioni come questa.”
Dopo tanti anni di onorato lavoro al servizio delle scuole di Pra’ con il prossimo anno scolastico Ivana Ottonello lascerà il nostro territorio per proseguire la sua attività nella vicina Valle Stura, più vicino a casa.  “Ci mancherà molto, perchè in tutti questi anni ha sempre offerto un prezioso e straordinario lavoro e contributo per la realtà locale praese” hanno detto il Presidente del Municipio Mauro Avvenente e l’Assessore municipale alla scuola Maria Rosa Morlè.

La consegna della Borsa di Studio a Matteo Bruzzone 

“Ho comunque ricevuto molto più di quello che ho dato” è stata la risposta commossa di Ivana prima di procedere con la premiazione dei due ragazzi.
Mauro Avvenente ha poi ringraziato la famiglia Parodi che “nel corso di tre generazioni ha incarnato e continua ad incarnare il meglio della storia economica di Pra’ e che ha realizzato a Multedo uno show room di bellissima qualità.” Ha poi ringraziato la FondAzione PRimA’vera a cui va il merito di aver avviato un proficuo percorso di collaborazione con il Municipio VII Ponente (Voltri, Pra’, Pegli) per riuscire a riqualificare un territorio martoriato per tanti anni. “La sfida è ora quella di raggiungere il giusto equilibrio tra lo sviluppo dell’attività del porto ed il rispetto qualitativo della vita delle persone che qui vivono. La fase dei sacrifici per Pra’ e per il Ponente deve essere finita: va ora perseguita e concretizzata un’ipotesi di rapporto porto-città paritetico e di rispetto reciproco.”
E questo è anche uno dei tre capisaldi della visione di Pra’ Futura che ha in mente la FondAzione PRimA’vera: “un rapporto di amicizia e collaborazione tra porto e città in cui il porto si preoccupa di salvaguardare il diritto alla salute ed al benessere dei residenti e ridistribuisce una parte della ricchezza prodotta a favore del territorio che lo ospita” ha affermato il presidente della FondAzione Guido Barbazza. “Gli altri due elementi basilari di questa visione passano per il potenziamento dell’idea di “capitale mondiale del basilico” una idea che si attua aumentando le esportazioni nel mondo e creando un vero e proprio distretto economico che porti a Pra’ maggiore ricchezza e lavoro e con la valorizzazione della “Cittadella dello Sport” in cui Pra’ aumenta la sua vocazione sportiva aggiungendo nuovi impianti a quelli già presenti e di grande pregio e diventando in ambito sportivo una meta di attrazione a livello regionale.
Anche Barbazza ha ringraziato Fabbricazioni Idrauliche (FIDRA) che “per famiglia, per provenienza sono legate a Pra’ e vogliono bene a Pra'” ed ha quindi aggiunto che “Il Municipio deve essere il risultato della fratellanza delle tre realtà storiche che lo compongono, Voltri, Pra’, Pegli che devono avere uguale dignità e stesso trattamento”.
Giacomo Parodi ha confermato il piacere della sua famiglia nel favorire il merito dimostrato dai ragazzi di Pra’ nello studio, e l’impegno essenziale della scuola nell’individuare e favorire i talenti di domani per migliorare e far crescere il nostro paese. “Queste Borse di studio sono anche l’occasione per rendere omaggio ai miei nonni Giacomo e Luigina che, tra i vari meriti, ci hanno saputo tramandare il forte senso del legame familiare.”
E dopo le parole, elemento imprescindibile di ogni cerimonia, la scena è stata presa totalmente dai due ragazzi Silvia e Matteo, i volti migliori della Pra’ futura, con il momento della consegna dei premi, delle pergamene e delle fotografie per il quale si è reso disponibile FotoMax con tutta la sua impeccabile professionalità.
“E vista l’ottima riuscita di questa prima iniziativa, siamo sicuri che le Borse di Studio continueranno a premiare il merito dei nostri ragazzi, anche per i prossimi anni” è stata la giusta conclusione di Guido Barbazza.